Restauri Radetti


La ditta di restauri Radetti, attiva dal 1967, è fondata sull'esperienza del titolare Antonio, che da decenni è attivo nel settore del restauro legno e ferro battuto, spaziando da lavori in metallo, al restauro di mobili antichi, mediante la ricostruzione di intagli perduti o lesionati.

Potrete rivolgervi alla ditta restauri anche per trattamenti legno antitarlo e fungicidi, ripristino di funzionalità strutturali, recupero delle caratteristiche originarie perse grazie ad interventi inadeguati.

Esegue attività di pulizia e restauro di quadri, restauro dorature e argentature di cornici, oltre alla loro riparazione e ricostruzione.

Numerosi clienti privati e di enti pubblici hanno usufruito negli anni dell’opera di Radetti e, con il tempo, si è estesa a livello internazionale la fama di Antonio Radetti.

Nel 1973, l’allora re afgano commissionò il restauro di un mobile stile “Boulle” in ottone, madreperla, avorio e tartaruga su base ebano.

Ultimamente Antonio Radetti ha completamente ristrutturato la Chiesa della Madonna delle Nevi, sul monte S. Pantaleone a Trieste, reintegrando le opere in ferro battuto rovinate o mancanti e restaurando i banchi in rovere ottocenteschi.
La chiesetta è stata dunque ribenedetta dal Vescovo di Trieste il 23 dicembre 2001.

I restauri accurati per personalità ed enti, unitamente alla continuità di rapporti economici instaurati, sono la migliore espressione della serietà professionale di Antorio Radetti.
La fiducia è stata conquistata presso vaste cerchie, in anni di dedito e amorevole servizio alla cura di quel Bello che, per dirla con Dostoevskij, «Salverà il mondo».

Restauro mobili d'epoca


L'attività di restauro mobili antichi è una tra le più accreditate dello studio di restauro triestino, con ampia abilità e risultati eccellenti in termini di ripristino del mobilio e degli arredi d'epoca.

Diversi restauri sono stati eseguiti per riportare all’originario splendore antiche sedie appartenenti alla Soprintendenza per i beni ambientali, architettonici, archeologici, artistici e storici del Friuli-Venezia Giulia

Inoltre, lo studio del restauratore Radetti ha eseguito il ripristino all’originaria bellezza e ricostituzione alla saldezza e funzionalità di un letto in argento, rifiutato da molti altri restauratori di tutta Italia, e già fatto oggetto di un’inadeguata opera di consolidamento.

Restauro Sanatorio Triestino

Realizzazione cornici in stile


Radetti svolge anche l’attività di corniciaio, con la creazione ex novo di cornici su opere moderne e non.
        Se desiderate una cornice artigianale o antichizzata per un'opera d'arte, una riproduzione o una fotografia, lo studio di restauro e cornici Radetti è in grado di fornire incorniciature a regola d'arte, di ogni tipologia e materiale.
        Realizza cornici in sile, antiche e moderne, con un'attività di produzione affiancata ovviamente all'attività di restauro.

Restauro cornici

Dallo studio di restauro Radetti a Trieste sono stati effettuati restauri su pregiate cornici del ’500, inviate dalla Svizzera e rispedite in Spagna, come da desiderio del committente.

Un esempio dell'attività di restauro cornici di ogni epoca, con maestria artigianale e sapere storico-artistico.

Restauro cornici del '600

Restauri celebri


Tra i vari restauri eseguiti da Antonio Radetti si ricordano:

  • la costruzione di un letto a baldacchino in ferro battuto per il Principe della Torre e Tasso
  • i restauri di mobili svolti per i Baroni Rodolfo e Gianni Parisi
  • i restauri per i Baroni de Banfield, per la famiglia Tripcovich e per la madre della Marchesa Caregnani
  • le commissioni conferite dal dott. Roberto Hausbrandt e dal sig. Ugo Irneri.
  • il restauro, presso il Castello di Miramare, delle colonne in ghisa e dei putti con fanale che le sormontano, contornanti i viali del parco. 
    Per il restauro di Miramare venne prodotto un nuovo getto in fonderia per le colonne, mentre a mano vennero ricostruiti gli orpelli. Dell’appalto faceva parte anche il restauro di mobili cinesi in avorio ed ebano intarsiati.

Le relazioni instaurate durante i lavori di restauro permangono tuttora con i figli di quelle illustri personalità quali la Marchesa Caregnani, l’avvocato Irneri.
Sintomo della fiducia conquistata grazie alla serietà, alla dedizione e alla professionalità di Antonio Radetti.

Antonio Radetti restauratore

Antonio Radetti è nato a Trieste il 23 dicembre 1940.
Dagli undici ai tredici anni ha studiato presso le Scuole Industriali di Fogliano-Redipuglia, dove ha imparato il mestiere di fabbro, usando macchine specifiche, le lime, e dedicandosi anche all'apprendimento della falegnameria e delle tecniche del restauro del ferro e del legno.

A 14 anni ha iniziato l’attività lavorativa in qualità di fabbro presso la ditta di Tarcisio Fabbris, in largo Pestalozzi a Trieste.
Di quel periodo ci sono opere ancora esistenti, costruite in collaborazione con gli altri dipendenti della Fabbris, come la cancellata e le scaffalature del magazzino sotterraneo della ditta “Saul Sadoch” in viale dell’Ippodromo, a Trieste.

Dal 1960 al 1962 Radetti è stato occupato presso la SNIA Viscosa, quale addetto alle macchine e alle riparazioni delle stesse.
In questo periodo ha instaurato una rapporto lavorativo ulteriore con Carlo Degrassi, definito il “re delle lampade” per la sua capacità di restauro e ricostruzione di lampade antiche, ma anche di costruzione di nuove lampade in stile antico e moderno.
Radetti intraprese dunque l’attività straordinaria, inizialmente lavorando come fabbro: costruzione di letti, lampade in ferro battuto, saldature di vario tipo.
Tuttavia estese sempre maggiormente le proprie mansioni al restauro di mobili antichi.

Nel 1962 lasciò la fabbrica dopo un’offerta di Carlo Degrassi, per costituire una più ampia ditta, che potesse estendere il proprio lavoro, grazie al valore aggiunto apportato da Radetti.
Il lavoro si suddivise tra il restauro e costruzione lampade, di mansione di Degrassi e il restante lavoro di restauro e realizzazioni in ferro e legno, che divenne competenza specifica di Antonio Radetti.
La competenza che ancora oggi si trova al centro della sua attività professionale di restauratore.

Restauro lampadari d'epoca

Restauri Radtti garantisce un corretto ripristino della funzionalità e restauro di lampadari antichi, in ferro, metallo, vetro e cristalli.

Servizi

  • Perizie su oggetti d'arte e consulenze antiquarie.
  • Restauro di cornici antiche.
  • Intelaiature su misura.
  • Lucidatura di mobili antichi.
  • Realizzazione cornici artigianali ed antichizzate.
  • Conservazione dei beni culturali.
  • Diagnostica per restauro.
  • Restauro e pulizia dipinti antichi.
  • Incorniciatura opere.
  • Laboratori di restauro mobili.
  • Restauro e pulizia lampadari antichi.
  • Prestazioni di restauratori d'arte.
  • Vendita cornici.

I Committenti

Tra i committenti di Antonio Radetti, per i suoi restauri, si possono citare:

  • la Banca d’Italia;
  • la Regione Friuli-Venezia Giulia;
  • la Soprintendenza per i beni ambientali, architettonici, archeologici, artistici e storici del Friuli-Venezia Giulia;
  • il Museo Etnografico di S. Giuseppe della Chiusa (Ričmanie);
  • l’Hotel Castelrundegg e l’Hotel Minerva di Merano;
  • Gunther Herard - proprietario della più importante fabbrica di stufe in maiolica d’Italia, maggior collezionista del mondo di cassapanche tirolesi.